Logo Unipa

Museo Geologico Gemmellaro

NUOVA SALA DEI DINOSAURI

Nel mese di dicembre 2019 il museo estenderà l'orario di apertura ( vedi dettagli ) e organizzerà eventi ed attività per celebrare la nuova sala dei dinousauri (maggiori dettagli nelle pagine social del museo).

Non son privi di maraviglie i monti, caverne, terre ed anche rupi della Sicilia, anzi si veggono fecondi i suoi monti più che d’erbe colmi di prodigi. Nelle sue grotte e caverne sono rintanate le rarità più memorabili: le Terre conservano stupori, e dall’aride rupi si profondon pregevoli memorie.

Antonino Mongitore
La Sicilia Ricercata nelle cose più memorabili
Palermo, 1742

Il Museo Geologico “G. G. Gemmellaro” fa parte del Sistema Museale dell'Ateneo di Palermo (SiMuA). Il patrimonio del Museo è costituito da oltre 600.000 reperti suddivisi in numerose collezioni, fra le quali spiccano quelle riguardanti la storia Geologica della Sicilia, con fossili che abbracciano un intervallo di tempo di oltre 270 milioni di anni, e collezioni geologiche e paleontologiche provenienti da tutto il mondo. Il museo custodisce oltre mille olotipi (esemplare unici sui quali sono state istituite specie fossili). La superficie espositiva si articola su tre piani. Tra i reperti esposti spiccano un cristallo di gesso che contiene una goccia d'acqua del Mediterraneo di 6 milioni di anni fa e lo scheletro umano più antico finora trovato in Sicilia datato Paleolitico Superiore.